DigitAG& twitter

venerdì 25 maggio 2007

Light sensitive skin














Proseguendo il discorso del padiglione di Dristas segnalo il suo sito ed in particolar modo il link ad uno studio di membrana interattiva con la direzione della luce solare. Quando il digitale non è fine a se stesso ma va oltre...
Al fondo potete anche trovare un video esplicativo!

2 commenti:

tota76 ha detto...

Ciao Andrea,
prima di tutto
complimenti per l'interessantissimo servizio che hai messo a disposizione.

ti volevo chiedere, riguardo a questo progetto...
dall'immagine iniziale sembra che la pelle di deformi a seconda della luce del sole, peró nel sito guardando bene il progetto, non sono riuscito a riscontrare questo, sembra piu che cambi solo lo spessore dei componenti che fanno diventare piu o meno trasparente la pelle.
mi sbaglio o è cosi?

Andrea Graziano ha detto...

Grazie tota76,
sono contento di vedere gente nuova sul blog.
Per quanto riguarda il tuo quesito posso dirti che nello studio sono state prese in questione tre comportamenti:
-La densità delle suddivisioni
-Le "attraction" fra le suddivisioni ovvero la percentuale di continuità fra una suddivisione e l'altra
L'orientamento dei frame. Come si vede bene nell'ultima slide le varie superfici costruite sui frame si deformano in base alla posizione solare seguendone il passaggio.
Si tratta quindi di tre modalità con cui interagire per ottenere effetti di oscuramento controllato.